Faze Banks risponde alle accuse di Tfue

Come vi abbiamo riportato ieri, Tfue procederà per vie legali contro il Faze Clan. La risposta dell’organizzazione e di uno dei suoi fondatori non si è fatta attendere.

Faze Banks ha deciso di rispondere a Tfue attraverso un toccante video nel quale spiega e si difende dalle parole del ragazzo.

In questo video, Banks, mostra delle prove contro alcune delle accuse mosse da Tfue nei confronti del Faze Clan. Ad esempio mostrando lo streamer che persuade altri ragazzi a buttarsi da un dirupo e lo stesso streamer ad una festa non dell’organizzazione che beve e incita all’uso di alcolici.

Il proprietario del Faze ha anche fatto notare come Tfue ha guadagnato e guadagna milioni di euro, mentre l’organizzazione ha ricevuto solamente 60.000 dollari dai suoi introiti. Parlando di questa cifra, ha fatto capire come 60.000 dollari siano circa lo 0.1% dei guadagni dello streamer e che sono stati ottenuti non dai ricavi dei social di Tfue, ma da lavori con altri brand.

Nel Tweet qui sopra, Banks mostra il boom che hanno avuto i canali di Tfue dopo aver firmato con il Faze Clan. Da sottolineare il fatto che, dopo lo scandalo, il canale Youtube di Tfue ha perso circa 13.000 iscritti fino ad ora.

Lo stesso Banks, in seguito a tutto ciò, ha deciso di usare i 60.000 dollari ricavati da Tfue, per sponsorizzare il Friday Fortnite di Keemstar.

Banks sembra essere davvero toccato e sorpreso dalla faccenda. Nonostante tutto ha augurato buona fortuna a Tfue per il suo futuro. Cloak ha annunciato che continuerà a giocare in duo con il ragazzo per perseguire il loro sogno di vincere la World Cup in coppia.

La verità su tutto questo uscirà presto, per ora sembra che sia Tfue ad avere torto. L’importante è che questo caso non metta in cattiva luce il mondo Esport.