La popolarità del free-to-play è cresciuta a dismisura in India, ma stanno anche iniziando a manifestarsi grossi problemi di dipendenza. L’India è un paese povero e i ragazzi stanno vedendo PUBG Mobile come una scappatoia dalla realtà.

Nell’ultimo periodo sono apparsi in rete report che parlano di giovani che stanno a casa da scuola per giorni e giorni, altri che falliscono esami universitari, e altri ancora che rubano soldi ai genitori pur di acquistare gli oggetti in-game. In un articolo possiamo anche leggere di un giovane di 20 anni morto a causa di alcuni seri danni al collo, conseguenza della postura scorretta mantenuta in oltre 45 giorni di gioco continuato.

Tencent sta ora provando ad inserire in India una funzionalità in fase di testing che impedisce alle persone di giocare a PUBG Mobile per più di 6 ore al giorno. Al momento non sembra ancora disponibile per l’intera comunità, ma sembra che il tutto diventerà reale. Alcuni di loro riferiscono di essere stati disconnessi dopo 2 o 4 ore di gioco. Probabilmente, gli sviluppatori stanno testando differenti opzioni.